giovedì 20 dicembre 2012

Recensione speciale natalizia: Il regalo brutto



Ora precisiamo che il regalo brutto non è propriamente una cosa che si riceve solo a Natale, perchè la gente è capace di sommergerci di regali di merda anche al compleanno o all'onomastico oporcogiuda così, a cazzo, perchè gli andava di farci un regalo anche se non è un'occasione speciale, grazie, mamma mia come sono felice


Il regalo brutto, oltre ad essere brutto, è spesso anche inutile e dannoso, perchè ti occupa spazio nel ripostiglio oppure anche nell'armadio o in ogni caso in qualsiasi posto tu lo abbia nascosto ed  è invadente: è  pronto a ricicciare fuori senza preavviso mentre tu cerchi qualcos'altro, rovisti nel cassetto et voilà:  il regalo brutto si ripropone in tutta la sue evidenza e bruttezza ed improprietà, facendoti venire immediatamente lo schifo e ti passa la voglia di cercare, non cerchi più niente dentro casa perchè appena affondi le mani in cassetti e angoli dimenticati da Dio viene fuori un regalo brutto che qualche persona cattiva e meschina ti ha fatto nel corso degli anni e se scavi meglio trovi pure qualche bomboniera di ceramica di Capodimonte che qualche parente ti ha rifilato per la comunione di vattiaricordarechefigliodicuginodisecondogradoera, boh; fatto sta che basta, non rovisti più dalla paura che chissà cosa può uscire fuori; improvvisamente la tua casa ti diventa ostile, nemica, estranea: cela insidie, trappole , cose oscure

Il regalo brutto a volte è anche grande
Grande nel senso di innascondibile
Nel senso che non riesci nemmeno a ricoprirlo col sacchetto della munnezza per poterlo poi  buttare nottetempo e abbandonarlo al suo destino di bruttezza al cassonetto e allora in quel caso niente, devi cambiare casa e lasciarlo li e fingere con i nuovi inquilini che sia sempre stato li, ce lo hai trovato, guardi dev'essere della proprietaria dell'appartamento, mi raccomando non lo sposti

Il regalo brutto è spesso irriciclabile
Per quanto ti sforzi, non riesci a trovare nessuno al quale regalarlo a tua volta, passandolo a qualcun altro come il raffreddore o la sfiga; Cioè certo, ci sono un sacco di persone che odio ma non sarebbe plausibile che io gli facessi un regalo, gli sembrerebbe strano, aprirebbero il pacco e capirebbero subito che io ho voluto riciclare un regalo brutto;  la cosa, visto che li odio, non dovrebbe interessarmi ma invece per un qualche cavolo di motivo assurdo mi importa, mi imbarazza e quindi niente, non lo faccio, me lo tengo, lo nascondo, lo occulto, lo seppelllisco,  gli faccio un incantesimo di oblio

Per cui, ricapitolando, Il regalo brutto è brutto, inutile, dannoso, inopportuno, a volte ingombrante, spesso irriciclabile e indistruttibile. 
Qualora infatti  il regalo brutto presenti delle  ipotetiche caratteristiche fisiche tendenti ad una certa delicatezza e fragilità, esso non si romperà, mai, nemmeno se lo buttate dall'ottavo piano. Nemmeno se lo buttate nel cassonetto e poi incendiate il cassonetto, niente, rimarrà lì, in piedi sulla munnezza incenerita a risplendere nella sua bruttitudine. E nel caso sia qualche diavoleria elettronica, esso non si scaricherà,mai. Nemmeno se gli togliete le batterie da dentro, continuerà a funzionare, sappiatelo.

Ma sempre, comunque, il regalo brutto è deludente. Ti delude soprattutto perchè tu hai dato l'impressione, alla persona che te l'ha fatto, di meritartelo. Una persona è passata in un negozio e l'ha visto e ha pensato a te ma quando mai io dico quando mai hai visto a casa mia un portabonbon, ti piace? ho visto che in casa non ne hai, appunto, poniti una domanda, perchè non ne ho? invece no, se non ho qualcosa la gente non pensa che sia una mia libera scelta non averla ma solo che stupidamente non ho pensato a comprarmela che sciocca, chissà dove li tenevo prima i bon bon ma cosa cazzo sono i bon bon poi? Boh, non lo so ma comunque, se generano la necessità di comprare un fottuto coso che li contenga, io direi che sono di origine malvagia, probabilmente satanica.  Il regalo brutto ti delude perchè ti mette di fronte all'evidenza che, da qualche parte nel tuo giro di amicizie e di conoscenze, hai dato l'impressione di essere una che ama i portabonbon

E questo, sempre, mi rattrista

N.B durante la stesura di questo post, nessun regalo brutto è stato sottoposto a violenza, o buttato dall'ottavo piano oppure incendiato insieme ad un cassonetto. Nel caso la cronaca riportasse avvenimenti del genere accaduti a regali brutti, essi sono senz'altro da attribuire a persone malvage diverse da me e che certamente non sono io. Però vi consiglio lo stesso di spostarvi da sotto la mia finestra

18 commenti:

  1. I portabonbon non so cosa siano ma, a me per il matrimonio hanno regalato un non so che che ha una base in finto argento e un vetro a forma di vasca da bagno rotta sopra del peso non approisimativo di 5kg la mia domanda è che cosa posso aver mai fatto a questa persona per farmi regalare questa cosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Minchia fratello!! gli hai stuprato la moglie o cosa???

      Elimina
  2. Li ho ricevuti e il peggio è che li devo mettere in bellavista
    perchè chi li ha fatti frequenta casa mia.
    Grazie per il consiglio, da oggi starò alla larga anche da sotto le mie finestre.
    Gustoso il pezzo che hai scritto, dovrò leggermi quelli vecchi per recuparare il tempo perso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo Massi: recupera e diventa affezionato lettore; in cambio, non ti faremo MAI un regalo brutto

      Elimina
  3. io i regali brutti li riciclo con le persone che mi stanno sui maroni!

    RispondiElimina
  4. Mi sembra doveroso a questo punto spiegare l'aneddoto dei mamozzi (grazioso set dosasale e dosapepe a forma di omino)
    come potete vedere dalla foto se li uniamo sono fatti per abbracciarsi
    http://www.weiskopf.it/it/shop/hug.jpg

    Come si evince dal post abbiamo capito che Punzy non ha il coraggio di buttare/riciclare i regali orridi che riceve, quindi nel caso specifico se la prese con un regalo orrido che fecero a me...i mamozzi...fece loro le "poste" per mesi fingendo di inciampare finendo sugli scaffali...alla fine ci riusci' e me li ruppe...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NON L'HO FATTO APPOSTA CAZZO!!! sono anni che mi rimproveri di aver rotto i mamozi ma non e' cosi', qualla volta, lo giuro sui regali brutti che mi ha fatto mia cugina che non l'ho fatto apposta

      io inciampo sempre, chiedi a Perfido

      Elimina
  5. Mi hanno appena regalato un puzzle, per bambini, raffigurante delle bottiglie di birra.
    http://www.puzzle-italia.com/index.php?auftrag=anzeigen&sub3=fensterwk&sub4=fenster&bildnr=8096
    Ahhhhhhhhhhhhhhh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio tesoro,gli stai proprio antipatica, ve'?

      Elimina
    2. Sì. Decisamente.
      L'ho donato al figlio della vicina. Un bambino che urla sempre.

      Elimina
  6. devo ancora comprare gli ultimi regali di natale e mo mi hai fatto venire l'ansia, la paranoia che possa fare un regalo brutto!
    Ele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh Ele, temo che statisticamente capiti di farli, anche, i regali brutti..

      Elimina
  7. Io faccio come Ema, li riciclo con chi mi sa su!! ;-) No dai, scherzo... però li riciclo in un qualche modo, sempre: non posso permettere che, oltre ad essere brutti, occupino posto nell'armadio e nel ripostiglio. Il regalo di Natale peggiore è stato una specie di kaftano con cammelli, inguardabile. E hai proprio ragione: "Ti delude soprattutto perchè tu hai dato l'impressione, alla persona che te l'ha fatto, di meritartelo"... è finito in un cassonetto della caritas... forse più che beneficenza ho fatto "maleficenza"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, temo che tu ti sia indelebilmente sporcata il karma..

      Elimina
  8. io faccio presto: i regali brutti li butto..perchè se stanno lì, mi mandano frequenze malevole e quindi ciao ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che non è una soluzione malvagia..

      Elimina